PARCHI LETTERARI

Oggi inauguriamo una nuova categoria di articoli che accompagneranno in nostro viaggio virtuale in provincia di Salerno.

Lo facciamo dando spazio al CTG A. G. A. Pe APS (Associazione Gioia e Amicizia per la Pelle) di Bracigliano, ricordando Giovanni Basile, un autore poco conosciuto, ma di grande rilievo letterario per il nostro territorio.

In questa breve prosa si parla di cibo e quindi vi invito ad una riflessione anche sul valore della convivialità.

E, venuto lo juorno destenato, oh bene mio: che mazzecatorio e che bazzara che se facette!

Da dove vennero tante pastiere e casatielle?

Dove li sottestate e le porpette?

Dove li maccarune e graviuole?

Tanto che nce poteva magnare n’asserceto formato.

Giambattista Basile

La gatta Cenerentola

#pastiereierioggidomani

Un buon consiglio da Annamaria Parlato per la pastiera.

Mettete un “Mi piace” sulla pagina Facebook di Annamaria e fateci sapere se provate la ricetta. Un abbraccio!

Questa che vedete è la prima pastiera della mia vita. I profumi che sprigiona e la gestualità nel realizzarla mi hanno fatto ritornare bambina a quando mia nonna e mia madre erano intente a prepararla il Giovedì Santo ed io in cucina non smettevo di mangiare la pasta frolla cruda mente osservavo le loro espressioni. Proprio in questo periodo dell’anno la Costiera Amalfitana, il territorio in cui vivo, assume delle particolari caratteristiche: i tramonti diventano infiniti e il mare infonde allo sguardo una tavolozza di blu tenui e primaverili. Tutto questo per me è pastiera: affetti, ricordi, bellezza del paesaggio, cultura delle tradizioni.”

La ricetta
Ingredienti per 2 pastiere (ruoto da 21 cm e 30 cm):
Per la frolla:
400 gr farina 00 – 200 gr Manitoba, 300 gr burro, 4 uova, 250 gr zucchero semolato, vaniglia, pizzico di sale, buccia grattugiata di arancia e limone sfusato amalfitano
Per il ripieno:
crema pasticcera, 560 gr grano cotto con latte, burro, zucchero e aromi
ricotta vaccina lavorata con zucchero e aromi, 6 uova lavorate con zucchero
Canditi, Aromi di fior d’arancio, mille fiori, cannella, buccia di arancia e limone,
Decori in pastafrolla, Zucchero a velo

#iorestoacasa, in cucina!

Per la nostra rubrica dedicata al cibo parliamo oggi di zucchine (il colore è ancora il verde).

La nostra socia Annamaria Parlato  ci svela che la zucchina, come il cioccolato, il pomodoro, il mais e i fagioli, venne importata nel 1500 dai conquistatori spagnoli di ritorno dalle Americhe. 

La ricetta che ci suggerisce è: Torta di pane alle zucchine

E’ un piatto che può essere anche alternato alla tradizionale pizza rustica, che in genere si prepara in tutte le famiglie. In questo caso si utilizzano cipolle, zucchine e pochi altri ingredienti facilmente reperibili.

  Collegati al Blog 2ingredienti

E fammi sapere se l’hai provata anche tu ……. alla prossima!!!!!

Adele

…. e la domenica

Due cose ci mancano nelle domeniche al tempo del coronavirus: in primis la frequentazione dei luoghi di culto e poi il pranzo “allargato” alla famiglia.

Anche se i contatti tramite social ci consentono di mantenerci aggiornati sui vari esperimenti di cucina che avvengono tra i nostri cari (parenti ed amici) e possiamo mettere i like al pane appena sfornato, alla nuova ricetta di pesce o al dolce suggerito dallo chef di turno, il giudizio è solo sull’aspetto estetico del piatto, ma non si può gustarlo ed eventualmente passare alla “critica” di fatto!

Anche io che, come è risaputo, non amo stare tra i fornelli sto sfoderando tutte le mie energie per superare le prove quotidiane: so fare poche cose, alcune abbastanza bene e spesso me le richiedono anche nelle grandi occasioni (pranzi di Natale e Pasqua e ricorrenze varie).

Uno dei piatti che  faccio spesso è l’insalata russa (o pesce finto) e uno dei più ambiti (perché Paganini non ripete) è  la Lasagna verde, che in genere realizzo a Carnevale. Quest’anno non abbiamo fatto in tempo a gustarla insieme, ma mi sono ripromessa di farla appena potrò invitare almeno i miei abituali ospiti del fine settimana.

Magari proverò una nuova ricetta, come quella che ci suggerisce la nostra socia Annamaria Parlato sul suo Blog 2ingredienti.

“Croccante, invitante, golosa. La lasagna in verde a base di provola affumicata, crema di broccoli e salsiccia sbriciolata è un’interessante alternativa alla versione classica conosciuta dai più.”

  Collegati al Blog 2ingredienti

E fammi sapere se l’hai provata anche tu ……. a presto!!!!!!

Adele