Giò Madonnari – Istituto Linuiti Giffoni Vallepiana

Il tradizionale appuntamento del Centro Turistico Giovanile, Giò Madonnari, ha raccolto tra le partecipazioni all’iniziativa anche quella dell’Istituto Linguiti di Giffoni Vallepiana, che con i ragazzi ha prodotto una serie di disegni sul tema dell’anno, dedicato ad uno dei più importanti giornalisti, poeti e scrittori per ragazzi, Gianni Rodari. Della relazione con i docenti e con gli studenti si interessa Deborah Plaitano, che ha dedicato particolare impegno nel 2020 al Progetto Ambiente in rete con diverse associazioni e alla tematica “Acqua bene da conservare e gestire” sostenuta da ATO e BIMED. “100ANNIRODARI” è la tematica che ha sollecitato i ragazzi a disegnare un soggetto che ricordasse uno dei suoi svariati lavori. Il mese di Maggio è stato definito come tempo necessario per studiare, trovare l’idea da rappresentare e realizzarla su foglio di carta per poi inviarla via mail al Centro Nazionale.

L’istituto Linguiti ha selezionato testi di Rodari sulla tutela dell’ambiente e in particolare sulla risorsa acqua.

DOCUMENTAZIONE

Il gruppo CTG Agape Aps di Bracigliano, ha pensato inoltre di collegare via conferenza (come spesso si è usato nei mesi scorsi) tutti i ragazzi partecipanti per seguirli passo per passo nella realizzazione dei propri manufatti.
Il successo della manifestazione è stato decretato anche dalla partecipazione di ragazzini che risiedono in zone diverse del territorio e ha avuto come partner l’AGE (Associazione genitori. A tirare le somme di questa inedita esperienza il gruppo Provinciale, con la sua Presidente e Consigliera nazionale Prof. Adele Cavallo, da sempre vicina alle esigenze dei Gruppi del CTG, che con dedizione e passione accompagna ormai da anni al raggiungimento di obiettivi di realizzazione e diffusione di attività invidiabili!

Giò Madonnari 2020 – CTG A.G.A.Pe

Anche quest’anno, nonostante gli eventi che hanno visto la chiusura totale delle attività per oltre due mesi, il CTG Nazionale è riuscito a trovare una soluzione per organizzare la realizzazione della Festa Gio’ Madonnari.

Il tema dell’anno era dedicato ad uno dei più importanti filosofi , giornalisti, poeti e scrittori per ragazzi: Gianni Rodari. “100ANNIRODARI” è la tematica che ha sollecitato i ragazzi partecipanti a disegnare un soggetto che ricordasse uno dei suoi svariati lavori.
Il gruppo CTG A.G.A.Pe Aps di Bracigliano ha pensato di collegare via conferenza (come spesso si è usato nei mesi scorsi) tutti i ragazzi partecipanti per seguire loro passo passo nella realizzazione dei propri manufatti.
I commenti minuto per minuto, le idee sgorgate dalle fervide immaginazioni dei partecipanti e le storie della loro esperienza con le fiabe di Rodari, hanno “colorato” quasi un’ora e mezza di collegamento. Di grande impatto il significato della immaginazione trasposta su foglio, interessante anche la reale condivisione con gli altri partecipanti. Un po’ come trovarsi gomito a gomito in una piazza fisica delle nostre città per fare i disegni a terra. Il successo della manifestazione è stato decretato anche dalla partecipazione di ragazzini che abitano in zone oltre il territorio di Bracigliano, sede legale del nostro Gruppo A.G.A.Pe.
I ragazzi sono ormai abituati ad utilizzare, dovendo studiare da remoto, le tecnologie digitali e cosi l’iniziativa di Gio’ Madonnari online (attraverso la piattaforma Jitsi Meet) ha avuto oltre al plauso dei piccoli partecipanti, anche quello dei genitori entusiasti dell’iniziativa. Alcuni di loro hanno lanciato l’idea di ripetere l’esperienza in futuro con ragazzi di altre città e regioni italiane. Facile la mediazione degli operatori (Aida Palmieri ed Oreste Fortunato del Consiglio Direttivo) che hanno seguito con passione ed energia dal vivo tutte le fasi del collegamento, trasmettendo foto di edizioni passate, canzoni che rallegravano il tempo impegnato nel disegnare e lettura di testi e racconti di Gianni Rodari. A tirare le somme di questa inedita esperienza il gruppo Provinciale, con la sua Presidente e Consigliera nazionale Prof. Adele Cavallo da sempre vicina ad A.G.A.Pe, tra le prime realtà del CTG Campano essendo stata costituita quasi venti anni fa.

Manifesto e volantino GIO MADONNARI 2020 Agape e Age

Immagini evento on line Piazza CTG GIOMADONNARI 2020

#distantimavicini SERRAMEZZANA Un borgo nel Cilento di Mina Felici

Negli anni durante i quali ho svolto il ruolo di funzionario storico dell’arte nella Soprintendenza di Salerno ed Avellino, ho girato il territorio del Vallo di Diano e del Cilento, zone a me assegnate, al fine di svolgere sopralluoghi e controllare lo stato di fatto di lavori o progetti presentati per l’approvazione. Con la macchinetta fotografica o con il telefono, ho ripreso delle vedute che oggi mi ritrovo sul PC o sui numerosi dischi di salvataggio dati che hanno assicurato un mantenimento della memoria di tanto lavoro svolto. Tra i miei ricordi c’è quello di questa Cappella Cimiteriale e del Cimitero di Serramezzana, luogo collinare proprio alle spalle del mare di Agnone e della zona da tanti di noi preferita per trascorrere le vacanze. Gli stranieri, che hanno un concetto diverso del turismo, percorrono le impervie vie delle montagne e delle valli che portano ai centri marini, e lo fanno essenzialmente in bicicletta o a piedi. Oggi, in quanto socia del CTG e Presidente pro tempore del Gruppo Picentia di Salerno, trovo l’attualità del tema del camminare, del guardare, del muoversi oltre le mete usuali ed oltre i metodi del trasporto individuale o pubblico. Vi ripropongo dunque qualcuno dei miei magici siti, sperando che presto possiamo tornare a visitarli assieme, gustandone appieno, anche a livello olfattivo e degustativo: perché c’è tanto da scoprire. Le immagini sono datate e non conosco lo stato attuale dei luoghi; magari potrete voi lettori segnalare novità o altro.

Partiamo da Serramezzana: qui ero andata con la collega architetta, per verificare lo stato di conservazione delle pitture murali e le prescrizioni da adottare affinché la luce del sole non scolorisse i pigmenti cancellando ogni traccia residua.

Buona visione

25 Aprile

Attualmente l’Italia è una Repubblica democratica, in cui le libertà sono costituzionalmente garantite, ma un tempo non era così.

Vi invitiamo nella giornata di oggi a spiegare in modo semplice, raccontando la storia che ha portato alla liberazione dell’Italia dall’occupazione fascista e nazista, soprattutto ai bambini e agli adolescenti.

 

Manifesto ANPI –

Associazione Nazionale Partigiani Italia

50° anniversario della Giornata Mondiale della Terra

Come ogni anno il 22 aprile è la Giornata Mondiale della Terra; quest’anno è speciale perché ricorre il 50° anniversario.

Dal sito ufficiale recepiamo la raccomandazione di inondare il Mondo di speranza, ottimismo e azione! Collegati al LINK

 Tema dell’anno

L’ARTE PUÒ UNIFICARE IL PIANETA
ISPIRA GLI ALTRI AD AGIRE ATTRAVERSO LE OPERE D’ARTE

News. Anche in questa giornata siamo #distantimavicini

e ringraziamo per aver contribuito alla nostra pagina

  • Il Soffione B&B Salerno  per il Video: La nostra Terra vi attende!
    Salerno è una città turistica. Sulla sommità del Monte Bonadies, l’antico Castello di Arechi regala scorci marini, oltre a ospitare un museo di ceramica e monete medievali. La Cattedrale cittadina sorge sui resti di un tempio romano. Presso il Giardino della Minerva si coltivano piante medicinali fin dal XIV secolo. Di grande importanza la Scuola medica salernitana che rappresentò una incredibile esperienza per apertura al punto di avere non solo allieve donne ma addirittura insegnanti donne che quindi non erano più relegate al ruolo di semplici levatrici ma potevano accedere agli alti gradi della gerarchia universitaria oltre che a poter esercitare l’arte medica.
  • Il Gruppo di Barcellona Pozzo di Gotto per il Video Laudato sii
    Barcellona Pozzo di Gotto è un comune italiano di 41 126 abitanti della città metropolitana di Messina in Sicilia. È il comune più popoloso della città metropolitana dopo Messina.
  • Da Brindisi Ada Quartulli per il Video Una lunga bella storia
    Brindisi è una città portuale pugliese sull’Adriatico. Il Castello Alfonsino in pietra rossa sorge su un isolotto all’imbocco del porto. L’imponente Monumento al Marinaio d’Italia in pietra calcarea a forma di timone regala panorami del mare e della città. Sull’altro lato del porto, il Castello Svevo risale al ‘200.
  • Da Cerignola Anna Fortunato per la sua Poesia:  Abbraccio
    Cerignola è un comune italiano di 58 543 abitanti della provincia di Foggia in Puglia, situato nella valle dell’Ofanto sulle ondulazioni che delimitano a sud il Tavoliere. È il comune più esteso della regione Puglia e di tutta l’Italia meridionale, terzo in Italia, preceduto solo da Roma e Ravenna.
  • La BIMED e le scuole fidelizzate d’Italia per il costante impegno di tutela dell’ambiente (oggi il contributo di una scuola media di Genova  BIMED_Terra
    Genova è una città portuale, capoluogo della regione Liguria. È nota per il suo importante ruolo nel commercio marittimo nel corso di molti secoli. Nel centro storico si trova la Cattedrale di San Lorenzo, in stile romanico con facciata a strisce bianche e nere e interni affrescati. Strette stradine conducono a piazze monumentali come la piazza de Ferrari, con la caratteristica fontana in bronzo e il teatro lirico Carlo Felice.
  • Gli amici di Legambiente per il loro invito al Flash Mob Virtuale

 

Domenica delle Palme

In questa particolare Domenica voglio semplicemente condividere con tutti voi le parole del nostro Arcivescovo Andrea Bellandi e un caloroso abbraccio virtuale!

 

GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA 2020

Oggi 22 marzo 2020  Giornata mondiale dell’acqua – Visita il sito ufficiale del World Water Day: tema dell’edizione 2020 della “Giornata” è il profondo legame tra acqua e cambiamento climatico. 

La Giornata mondiale dell’Acqua, istituita dalle Nazioni Unite nel 1992,  si celebra ogni anno il 22 marzo per evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti.
Il tema della “Giornata” per l’edizione 2020  è il  profondo legame tra acqua e cambiamento climatico e il nostro impegno è quello di riflettere sulla importanza di ridurre lo spreco di acqua e di assumere comportamenti volti a contrastare il cambiamento climatico.

“I cambiamenti climatici aumentano la variabilità del ciclo dell’acqua, causando estremi eventi meteorologici, incidendo sulla qualità dell’acqua, minacciando lo sviluppo sostenibile e la biodiversità in tutto il mondo. Non solo, la sempre crescente domanda di acqua porta ad un conseguente aumento della necessità di trattamenti ad alta intensità energetica; inoltre, alcune misure di mitigazione dei cambiamenti climatici, come l’uso esteso di biocarburanti, possono esacerbare ulteriormente la scarsità d’acqua. Motivo per cui deve essere adottato quanto prima in tutto il mondo un approccio integrato ai cambiamenti climatici e alla gestione delle risorse idriche. Se, infatti, si vuole creare un futuro sostenibile, la gestione delle risorse idriche deve essere esaminata attraverso un obiettivo di resilienza climatica.”
” L’acqua è in testa alla macabra graduatoria dei decessi. Una guerra, una pandemia, oggi usiamo questi termini: la guerra e la pandemia dell’acqua, una realtà da decenni.”
Questi alcuni pareri di autorevoli fonti che devono stimolare a fare rete tra associazioni, sindacati, scuole,  gruppi culturali e sociali. Pochi obiettivi, ma fondamentali per il DIRITTO ALLA VITA. Basterebbe che ognuno si facesse carico in modo continuativo di sensibilizzare la propria realtà territoriale dal basso, senza attendere regolamenti o imposizioni dall’alto.
Voglio riportare per una ulteriore riflessione in tempi di pandemia un dato dell’ENEA  su consumi e recupero delle acque in emergenza sanitaria: “I consumi domestici di acqua sono aumentati di oltre il 50%. Si ipotizzano fino a 12 lavaggi giornalieri a testa in più rispetto al normale in seguito alla maggior frequenza con cui ci si deve lavare le mani per contrastare il Covid-19; il che si traduce in un impatto pari a circa 48 litri in più a persona, per un aumento complessivo dei consumi domestici fino al 53%.”

In compenso il blocco di attività sportive e didattiche ha consentito il risparmio di bottiglie di plastica da 300 ml, che quindi non contribuiranno ad inquinare né dovranno essere smaltite nelle discariche.
Alcuni consigli
– Chiudere sempre il rubinetto mentre si lavano i denti, si fa la barba o lo shampoo
– Riutilizzare l’acqua di cottura della pasta per lavare i piatti: essendo ricca di amido è ottima per sgrassare le stoviglie
– Utilizzare la lavatrice o la lavastoviglie sempre a pieno carico
– Ridurre i consumi di acqua in bagno: l’uso del WC da solo rappresenta in media ben il 30% del consumo idrico di una casa
– Usare un contenitore per lavare le verdure, lasciandole in ammollo
– Irrigare orti e giardini domestici con metodi razionali ed efficienti, anche riutilizzando acqua di recupero dei lavaggi e della bollitura delle verdure, per cucinare pasta, riso, patate
– Installare della rubinetteria intelligente per ridurre il consumo idrico
– Installare rubinetti e termostati che erogano l’acqua già alla temperatura desiderata

Prepariamoci alla Primavera

Anche in un momento così difficile non possiamo rinunciare all’invito #milluminoacolori facendo fiorire la nostra città.

Dopo l’appuntamento del 6 marzo, poco partecipato a causa delle circostanze collegate all’emergenza sanitaria, possiamo entro il 16 marzo progettare un piccolo orto o arredare un balcone per poi fotografarlo e pubblicarlo sul proprio profilo.

Io ci ho provato, impegnandomi anche nel riuso e riciclo, e attendo il vostro parere. L’angolo verde del mio balcone è in divenire e mi terrà impegnata in questo difficile momento di permanenza a casa.

Qualche esempio?

Adele – Lavori in corso #iorestoacasa – Ecco la ricetta: Angolo realizzato riciclando bottiglie, colapasta, un pò di piante strapazzate dal vento con aggiunta di rosmarino e menta!

Mina – Il mio balcone ….. e la tartarughina a luce solare di sera si accende!

.

Mary – Il cestino degli aromi

M’illumino di meno 2020

Si rinnova nella città di Salerno l’adesione a #milluminodimeno iniziativa promossa da Caterpillar Radio2 che ricorda a tutti l’importanza del risparmio energetico.
Associazioni aderenti su Salerno:
Legambiente Orizzonti, CTG Salerno, ARCAN – Salerno Cantieri&Architettura, Rotaract Club Campus Salerno dei Due Principati, Voglio un Mondo pulito.

L’evento prevede:

# CONTEST
L’edizione 2020 è dedicata alla vita del Pianeta vista attraverso gli alberi. Fino al 16 marzo ci sarà tempo per costruire un piccolo angolo verde sul terrazzo o balcone di ciascuno di noi e partecipare al contest #milluminoacolori

# APERITIVO GREEN
Venerdì 6 marzo si propone un aperitivo green a lume di candela al Bar Verdi in Piazza Matteo Luciani. Alle 19.30 tutti i partecipanti si ritroveranno lì per chiacchierare e godere della reciproca compagnia.

M’illumino di Meno 2020 

M’illumino di Meno è la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili lanciata da Caterpillar e Radio2 nel 2005: l’edizione 2020 è dedicata ad aumentare gli alberi, le piante, il verde intorno a noi. L’invito di Caterpillar è piantare un albero, perché gli alberi si nutrono di anidride carbonica. Gli alberi sono lo strumento naturale per ridurre la principale causa dell’aumento dei gas serra nell’atmosfera terrestre e quindi dell’innalzamento delle temperature. Gli alberi e le piante emettono ossigeno, filtrano le sostanze inquinanti, prevengono l’erosione del suolo, regolano le temperature, sono macchine meravigliose per invertire il cambiamento climatico. Per frenare il riscaldamento globale bisogna cambiare i consumi, usare energie rinnovabili, mangiare meno carne, razionalizzare i trasporti. Tutti rimedi efficaci nel lungo periodo. Ma abbiamo poco tempo e il termometro globale continua a salire. Caterpillar invita Comuni, scuole, aziende, associazioni e privati a piantare un tiglio, un platano, una quercia, un ontano o un faggio, ma anche un rosmarino, un ginepro nano, una salvia, un’erica o una pervinca major, maggiorana, basilico, timo e prezzemolo, viole del pensiero, ortensie e petunie, o un geranio in un vaso appeso alla parete. “Col vostro aiuto vorremmo piantare un filare di 500.000 alberi che simbolicamente ci porti da Pino Torinese fino ad Alberobello, perché piantare alberi e piante aiuta a mitigare il riscaldamento climatico e a salvare il pianeta.”

La storia di M’illumino di Meno 

M’illumino di Meno è la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, lanciata nel 2005 da Caterpillar Rai Radio2, per chiedere alle persone di spegnere le luci non indispensabili e ripensare i consumi.

Nel frattempo il mondo è cambiato, l’efficienza energetica è diventata un tema economico rilevante e le lampadine ad incandescenza che Caterpillar invitava a cambiare con quelle a risparmio energetico, adesso, semplicemente, non esistono più. Ma spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro dell’umanità resta un’iniziativa concreta, non solo simbolica, e molto partecipata. 

Si spengono sempre le piazze italiane, i monumenti – la Torre di Pisa, il Colosseo, l’Arena di Verona -, i palazzi simbolo d’Italia – Quirinale, Senato e Camera – e tante case dei cittadini.

Si sono spenti per M’illumino di Meno la Torre Eiffel, il Foreign Office e la Ruota del Prater di Vienna. In decine di Musei si organizzano visite guidate a bassa luminosità, nelle scuole si discute di efficienza energetica, in tanti ristoranti si cena a lume di candela, in piazza si fa osservazione astronomica approfittando della riduzione dell’inquinamento luminoso.

LA CAMMINATA CTG

La camminata CTG è un appuntamento annuale proposto a livello nazionale aperto a tutti.

Ha luogo in Aprile e si stabilisce una tematica e una data unica per tutti i Gruppi locali.

Il 2019 è l’anno del turismo lento

Quest’anno a Salerno, con l’animazione del gruppo CTG PICENTIA, sarà possibile passeggiare nella storia di Salerno, seguendo le sue mura e le sue identità longobarde e normanne.

Un tuffo nel passato che ci farà riscoprire gli angoli, i vicoli, la storia della magnifica Salerno.

Vieni Domenica 7 Aprile alle ore 16:00 in Piazza Portanova e cammina insieme a noi.

Scarica   La camminata CTG

Scarica la locandina:       Camminataapassinellastoria