Avviso per la partecipazione a percorsi laboratoriali

PERCORSI DI CO-WORKING “CULTURA E IMPRESA”
Progetto “La Biblioteca vive nel quartiere”

È on line l’Avviso pubblico relativo ai Percorsi laboratoriali di co-working:  Cultura e Impresa”, organizzati dalla Fondazione Carisal nell’ambito del Progetto “La Biblioteca vive nel quartiere”, cofinanziato dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo e realizzato in partenariato con il Comune di Salerno, soggetto capofila.

C’è tempo fino alle ore 17 00’ del 8 gennaio 2021 per inviare la domanda di partecipazione alla Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana. I destinatari delle attività sono 20 giovani dai 18 ai 45 anni fortemente motivati.

L’Avviso con tutti i requisiti di partecipazione, il facsimile di domanda ed il calendario degli incontri laboratoriali sono disponibili sui siti web:

www.fondazionecarisal.it  
www.comune.salerno.it

Le attività di co-working, in forma gratuita, si svolgeranno in modalità on line tramite piattaforma della Fondazione Carisal, dal 14 gennaio al 6 maggio 2021. Allorché le disposizioni governative e regionali in materia di emergenza sanitaria lo consentiranno potranno essere attivati alcuni incontri in presenza, presso la Villa Carrara di Salerno in via Posidonia, 164.

I percorsi i laboratoriali di co-working prevedono degli incontri rivolti  principalmente ad aspiranti imprenditori che intendono porre in essere un’impresa culturale e a neoimprenditori e startup già costituite che desiderano un affiancamento o una consulenza sulle scelte strategiche aziendali.

Nell’ambito del percorso verrà organizzato anche un Ciclo di testimonianze di imprenditori per condividere le best practice di imprese di “successo”, rivolto non solo a coloro che parteciperanno ai percorsi di co-working, ma anche agli studenti delle scuole superiori ed universitari e a tutti i soggetti del territorio interessati.
Il progetto “La Biblioteca vive nel quartiere” è realizzato dalla Biblioteca emeroteca comunale di Villa Carrara (capofila) in partenariato con alcune Associazioni che hanno comprovata esperienza nel rapporto tra il libro e l’animazione culturale e dalla Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana.

In particolare i percorsi di co-working “Cultura e Impresa”, promossi dalla Fondazione Carisal, mirano a costruire opportunità per il miglioramento sociale ed economico, attraverso l’incubazione di imprese culturali e creative innovative anche di quartiere, creando dinamiche collaborative tra cittadini,  istituzioni, soggetti privati, artisti e creativi e altre figure professionali.
La Fondazione Carisal, in questo progetto, sperimenta la realizzazione di percorsi laboratoriali di conoscenze e competenze per la creazione di nuove  imprese culturali innovative. È necessario investire nella Cultura come “impresa” per contribuire alla crescita e al miglioramento del tessuto sociale ed economico della nostra comunità”, dichiara il Presidente della Fondazione, Domenico Credendino.

Per maggiori informazioni sui percorsi laboratoriali, contattare la Fondazione Carisal (Area Progetti, dott.sse Giovanna Tafuri e Ida Pecora) ai seguenti recapiti tel. 089. 230611/230634-31.

Salerno, 23 dicembre 2020

I Racconti di Natale

Il 13 dicembre alle ore 17:00 il Centro Turistico Giovanile – Gruppo Picentia, ha proposto un Evento on line che coinvolgerà soci e simpatizzanti, vista l’impossibilità di incontri natalizi in presenza.

L’incontro sarà coordinato da Irene Russo, che lo ha proposto e si svolgerà in due parti

  • I racconti della tradizione familiare
  • I racconti della tradizione culinaria

A presto …..

INVITO

Per ottenere il link all’evento contatta la Presidente CTG PICENTIA APS

(VEDI CONTATTI)

L’angolo della lettura

Attività presso la sede di Via Picenza 14 che il CTG COMITATO PROVINCIALE SALERNO ha attivato in collaborazione con l’Associazione di volontariato MO’MENTI e con la BIMED.

La biblioteca ha varie sezioni oltre ad enciclopedie, sia cartacee che multimediali e libri di informatica e tecnologie.

Si è arricchita ultimamente con una serie di libri donati da Casa della Poesia che contribuiscono a farci conoscere angoli di paesaggio in diverse regioni italiane, aggiungendosi a libri, guide e prodotti multimediali già presenti.

Vi sono libri per bambini e per adolescenti

   

libri per attività creative e di riuso e riciclo

 

 

 

 

libri di cucina

 

 

 

 

 

 

libri e riviste per realizzare lavori con ago e filo, con il cotone o con la lana e molti dei lavori pratici realizzati prendendo spunto dai testi in dotazione arricchiscono la pagina Facebook “Officina delle idee”.

 

INFO CTG COMITATO PROVINCIALE SALERNO 3477032800

Una bella mattina …..

Ciao a tutti sono Francesca Barra del Gruppo SAN MATTEO.

Oggi 17 marzo 2020 ore 11:23 una bella mattina calda!  #IORESTOACASA

Ho passato un brutto periodo in ospedale in attesa di un intervento, ma per fortuna ora sto bene, mi sto riprendo piano piano e spero di ritornare presto alla normalità, anche se dovrò ancora attendere per ri-incontrarvi a causa delle restrizioni per la pandemia.

Per fortuna in questo periodo in cui sono stata ospedalizzata ho avuto amici e parenti che mi hanno supportata. Alcuni hanno potuto farmi visita, altri hanno mitigato la lontananza con messaggi e telefonate. Questo significa che possiamo rimanere connessi anche se non ci incontriamo di persona.

Mi mancano soprattutto gli incontri presso la Ex Scuola Gatto. Lì ho fatto nuove amicizie ed imparato a realizzare alcuni prodotti, soprattutto quelli che sono serviti ad abbellire la sede e poi ho collaborato ad organizzare la mostra di tutto ciò che avevano realizzato gli altri gruppi di lavoro.

A marzo avremmo dovuto riprendere le attività e fare una nuova mostra per i soci del Gruppo NUN…OZIA a Pontecagnano, ma per ora è tutto sospeso.

..

Ci rifaremo al più presto ……………… 

 DI FOOD IN TOUR – PELLEZZANO

“In un momento epocale così critico, in cui epidemie virologiche stanno diffondendo il panico e la paura in tutta il mondo e nella nostra nazione, il Gruppo al femminile del format “DI FOOD IN TOUR” intende insistere sulla promozione turistica della provincia salernitana e in particolar modo della Valle dell’Irno, affinché le attività economiche collegate al turismo e alla cultura non muoiano e non subiscano ulteriori danni.

E’ importante essere uniti, crederci e fare rete, promuovendo ciò che di bello e buono il nostro territorio ha da offrire a turisti stranieri, italiani e campani, che ci auguriamo accorreranno come sempre numerosi e desiderosi di essere ospitati nella nostra terra sorridente e accogliente”.

L’8 MARZO 2019 queste le riflessioni piene di speranza di Mina Felici, Presidente del Gruppo CTG PICENTIA che con un TEAM, tutto al femminile, composto da Annamaria Parlato e Maria De Vita, del Direttivo PICENTIA e da Adele Cavallo, Presidente del Comitato Provinciale si accingeva ad organizzare la seconda tappa di DI FOOD IN TOUR a Pellezzano, in data 8 marzo 2020, evento sospeso a causa della diffusione dell’epidemia di COVID-19. L’8 marzo sarebbe stata per tesserati e simpatizzanti del CTG l’occasione per celebrare la “bellezza” all’insegna dell’arricchimento dell’anima che solo l’arte e la cultura hanno il potere di trasmettere.

E torniamo a Pellezzano, luogo già studiato nel 2017 in occasione del I° corso per Animatori Culturali Ambientali del CTG e dove è nato nel 2019 il Gruppo CTG ACA 2030.

Pellezzano deriva da “fundus Pellitianus” di proprietà del patrizio romano Pellitius o Pelitius con l’aggiunta del suffisso “anus” che indica appartenenza. Il territorio ha vissuto tutta la storia del meridione, dalla civiltà degli etruschi a quella greco-lucana, dall’inizio del VI secolo a.C. alla metà del III secolo a.C. come dimostra il complesso archeologico di Fratte, dall’avvento dei Picentini alla dominazione romana, come testimoniano la villa romana di Sava e i vari rinvenimenti in tutta la Valle dell’Irno, dalle invasioni barbariche alle incursioni saracene, dalla dominazione longobarda a quella borbonica. Col passare dei secoli, in questo territorio, situato nella media Valle dell’Irno, si erano formati Casali, ben distinti fra loro, di essi cinque incorporati nella Università di Salerno. I Casali ad occidente della Valle erano: S.Nicola, Coperchia, Pellezzano, Capriglia, Cologna, Nofilo e Casal Barone. Il Consiglio d’Intendenza della Provincia, con deliberazione in data 3 febbraio 1819, si pronunciò per il distacco dei Casali dall’Università di Salerno. Nel mese di dicembre del 1819, nacque, così, il Comune di Pellezzano.

Pellezzano è anche conosciuta per la presenza dell’Eremo dello Spirito Santo, immerso in una meravigliosa distesa di ulivi, per la Casa della venerabile Madre Maria Pia Notari, fondatrice delle Suore Crocifisse, per i festeggiamenti della Madonna della Neve, patrona del CTG, per Villa Pastore e per la splendida Villa Wenner, oggi proprietà delle sorelle Scarpa, testimonianza della presenza degli industriali svizzeri sul nostro territorio, come si può evincere dalla dettagliata e interessante mostra fotografica “Pellezzano Punta di diamante Svizzera”, ma anche per lo “sciusciello”, un alimento tipico regionale a cui sono dedicate anche alcune manifestazioni estive.

Il TEAM di DI FOOD IN TOUR vuole condividere il percorso di visita studiato per l’8 Marzo, ma realizzabile in qualsiasi periodo dell’anno su richiesta di un minimo di 20 partecipanti. Come in ogni Tappa di questo FORMAT si inizia con un caffè di benvenuto per i saluti istituzionali del Sindaco Dott. Francesco Morra.

Scarica la locandina       Pieghevole_DIFOODINTOUR_Pellezzano

Scarica “Conoscere il CTG”  Conoscere il CTG

Alla scoperta della Valle dell’Irno: “Di Food in Tour” farà tappa a Baronissi!

Locandina Baronissi 1

Il progetto di ricerca, nato nel novembre 2017 alla scoperta dei Comuni dei Picentini, si occuperà nel 2020 della promozione e valorizzazione delle attrattive culturali ed enogastronomiche della Valle dell’Irno.  Il Comune capofila dell’Irno sarà Baronissi.

La sinergia tra il Gruppo CTG Picentia di Salerno e lo Studio PAMart-ProgettazioneCulturale,operativo in Costiera Amalfitana, ha dato ottimi risultati sia in termini aggregativi che di riscontro mediatico.

La Dott.ssa Mina Felici , presidente del Gruppo CTG PICENTIA, ha voluto esprimere un pensiero a riguardo: “La nostra è stata un’intuizione felice in anni non sospetti. Arte e Cibo oggi sono un binomio indissolubile. A livello regionale e nazionale la valorizzazione dei piccoli borghi e la promozione del turismo lento è diventata una priorità. Noi ci auguriamo che vengano stanziati fondi o emanati bandi rivolti alle associazioni a sostegno di simili iniziative. Forti delle esperienze pregresse, anche in questo territorio lasceremo e lanceremo un segnale fortissimo affinché ci sia il recupero di tutto ciò che è prezioso e che spesso viene dimenticato e trascurato ma che fa parte del nostro orgoglio e della nostra ricerca identitaria. Ci tengo a sottolineare che ci stiamo muovendo con le sole nostre forze e grazie all’impegno e alla preparazione delle nostre socie, Annamaria Parlato e Maria De Vita, che lavorano in  modo professionale e in sinergia per la buona riuscita dei tour”.

Il Comune di Baronissi con grande interesse si è reso disponibile a sposare l’iniziativa che avrà luogo domenica 12 gennaio, così come la Pro Loco e le Associazioni culturali presenti sul territorio “Archeologando Intour” “Casa della Poesia” e “Tutti Suonati”. A dare il benvenuto ai visitatori il Sindaco Gianfranco Valiante, il consigliere comunale Giuseppe Pasquile, delegato alle politiche del turismo e la Presidente della Pro Loco Maria Picarone.

Locandina Baronissi 2

Il Programma: dopo la colazione offerta dalla Pro Loco, le visite alla Villa Romana di Sava, al Convento francescano della SS. Trinità con la sua mostra di presepi, al Museo FRAC per l’arte contemporanea con la mostra Object Rituels e alla Villa Comunale con le Luci dell’Irno-Costellazioni infinite e il presepe artistico del Maestro Mario Carotenuto arricchiranno culturalmente il percorso, mentre quelle alla Cantina Renato Cosimato e al Birrificio dei Bardi approfondiranno le tematiche enogastronomiche. Il pranzo presso l’Agriturismo Nonno Carmine a base di ingredienti della tradizione contadina, un “caffè letterario” presso la sede della Casa della Poesia per conoscerne le attività a livello internazionale e le degustazioni di prodotti tipici delle aziende del territorio al pomeriggio saranno nutrimento per le menti e i palati dei buongustai.

Il Food Blog 2Ingredienti Arte&Cibo sarà media partner dell’evento.

La prenotazione è obbligatoria info@difoodintour.it    www.difoodintour.it

PG FB www.facebook.com/CTGPICENTIA/

Un nuovo successo per Di Food in Tour anche nel 2020. Dopo i Picentini, con i quali abbiamo instaurato rapporti di collaborazione presenti e futuri sia nella formazione degli Animatori Culturali Ambientali che nella promozione turistica dei piccoli borghi, adesso toccherà alla Valle dell’Irno, con l’augurio di riuscire a portare tanti turisti campani curiosi di conoscere le belle realtà salernitane”

Tombola Turistica del CTG SAN MATTEO SALERNO

Il 2020 inizia con un primo evento organizzato dal Gruppo SAN MATTEO.

Vi aspettiamo il giorno 2 gennaio presso la Ex Scuola Gatto in Via Cantarella alle 20:30 per la seconda edizione della Tombola Turistica ideata dalla Presidente Simona D’Acunto.

Trascorreremo in amicizia una serata simpatica, per conoscere meglio i tesori della nostra città di Salerno, della nostra Provincia e della nostra Regione.

Vi aspettiamo numerosi.

Vi attendono simpatici premi offerti dai nostri Sponsor!

RISPARMIO ENERGETICO -M’illumino di meno 2019

Torna M’illumino di Meno, storica iniziativa promossa ed organizzata dalla trasmissione Caterpillar di Radio 2 e anche quest’anno le associazioni CTG Picentia e Legambiente Salerno aderiscono con entusiasmo.

Tema  scelto è l’economia circolare che rappresenta infinite opportunità di riciclo e oggi sta diventando anche economia vera, con importanti investimenti da parte di grandi aziende.

Con l’economia circolare si vuole passare da un modello economico lineare basato su “produci/consuma/getta via” destinato a scontrarsi con la limitatezza delle risorse naturali, gli impatti ambientali e la gestione sempre più problematica di quantità sempre più grandi di rifiuti, a un altro – quello circolare appunto – rigenerativo e ricostitutivo nel quale il cerchio si chiude. L’economia circolare rappresenta un cambiamento sistemico, una rivoluzione sostenibile, che ridefinisce processi produttivi e servizi, re-immette le risorse nel ciclo, generando opportunità economiche e benefici per l’ambiente e la società. Si pone tra gli obiettivi la lotta allo spreco di cibo, la raccolta separata della frazione organica, l’allungamento della vita dei prodotti, impone vincoli alla riciclabilità e riparabilità dei beni, mettendo fine al fenomeno della durabilità programmata. Sembra difficile ma l’economia circolare fa da sempre parte delle nostre vite, in cucina quando utilizziamo gli avanzi invece di buttarli possiamo dire di aver compiuto un atto di economia circolare.

Quest’anno anche noi contribuiremo a generare economia circolare, ci incontreremo per mangiare una pizza a lume di candela, un momento di condivisione per sviluppare consapevolezza sul nostro impatto ambientale. Qualsiasi atto di condivisione è anche un atto di risparmio, ed è importante sostenere un modo di cucinare intelligente, generoso, rispettoso delle risorse umane ed ambientali.

L’appuntamento è venerdì 1 marzo dalle ore 19:00 presso la Pizzeria Resilienza in via Sabatini 4 a Salerno, un luogo che ben rappresenta la cultura per gli ingredienti – utilizzando prodotti locali e di qualità –  e il rispetto per l’ambiente, una pizzeria “plastic free” che utilizza contenitori e stoviglie compostabili anche per l’asporto. Durante la serata i volontari delle associazioni sensibilizzeranno e informeranno sui corretti stili di vita sostenibili. In accordo con lo spirito dell’iniziativa i promotori invitano tutti i partecipanti a raggiungere la pizzeria Resilienza con mezzi di trasporto di tipo sostenibile ed integrato quali bici, bus, metropolitana, car-sharing.

Prenotazioni tel. 089 2853082

Il nostro Mister Time – Toni Ponticiello, ideatore della Mappa a passi di Salerno, ci consiglia di andare a piedi, una bella camminata di circa 2684 passi dalla stazione fino alla pizzeria attraversando il corso e proseguendo per via Mercanti fino a via Duomo attraverso la quale si raggiunge via Roma, che si percorre fino al teatro Verdi, attraversando la Villa comunale, per poi proseguire fino alla pizzeria in via Sabatini.

Tempo previsto 30 min.

https://www.raiplayradio.it/articoli/2017/11/Millumino-di-Meno-5f36dba8-24f8-4480-9235-080b2db021de.html