21 settembre: Giornata Internazionale della Pace

Pannello con elementi in ceramica, realizzato da Scuola dell’infanzia Matteo Mari di Salerno per il Concorso “Piccoli e grandi artisti della Ceramica” 2022

Istituita il 30 novembre 1981 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite tramite la risoluzione 36/67, la Giornata Internazionale della Pace nasce dalla volontà di creare un giorno all’insegna della pace mondiale e della non violenza. La risoluzione esorta gli Stati membri dell’ONU, le organizzazioni governative e non e gli individui a concentrarsi in questo giorno nella promozione di azioni educative per fare sensibilizzazione sul tema della pace globale.

Questa giornata ha lo scopo di far luce sulle guerre perché il primo passo per la fine delle ostilità risiede nella consapevolezza comune che la guerra è sempre ingiusta, da quella in Siria a quella in Yemen, ai conflitti meno veicolati mediaticamente che interessano tantissime minoranze nel mondo.

Segnaliamo le iniziative di Save the Children volte ad inviare un messaggio di solidarietà e speranza alle bambine e ai bambini in Ucraina, in Siria, in Yemen, in Afghanistan e in tutti i paesi in conflitto, lanciando la campagna Coltiviamo la Pace in tutte le scuole in Italia, per creare, disegnare o fotograre un fiore per la pace, riempiendo le scuole con i simboli di pace.

Settimana della gentilezza.

Ogni anno in molte scuole si dedica una giornata alla gentilezza, in genere nell’arco di questa settimana.

È poco? È molto?

Io dico “meglio di niente”!

In mattinata ho contattato oltre 100 docenti per chiedere di organizzare qualcosa nelle loro scuole per stimolare a riflettere su questo tema e inviarmi la documentazione.

La Giornata della gentilezza fa parte di un format CTG PROVINCIALE SALERNO dal titolo “Il Viaggio: chi viaggia senza incontrare l’altro non viaggia, si sposta”. È un percorso attraverso date simbolo nell’arco dell’anno.

La prossima tappa sarà il 5 dicembre, Giornata del Volontariato, per stimolare i giovani a impegnarsi nel sociale e presentare l’Associazione e i suoi programmi per il prossimo anno…..

COMUNINTOUR: Viaggio alla scoperta dei Beni Comuni

 

  Il giorno 18 giugno 2021 alle ore 18 presso lo Spazio civico 23 in via Parmenide nel quartiere Mercatello di Salerno è stata inaugurata una mostra dei manufatti e dei progetti presentati da scuole e associazioni al concorso “PICCOLI E GRANDI ARTISTI DELLA CERAMICA” giunto ormai alla sua ventesima edizione grazie all’impegno dell’associazione HUMUS e della sua presidente Lauretta Laureti. L’edizione 2021, oltre al tradizionale patrocinio del Comune di Salerno e del Museo Città Creativa, è stata sostenuta dal Centro Turistico Giovanile.
Dopo un primo allestimento espositivo presso il Museo Città Creativa dal 31 maggio al 3 giugno, il CTG ha voluto valorizzare ulteriormente l’impegno di studenti, docenti, volontari delle associazioni e operatori dei centri polifunzionali nel coinvolgere persone di tutte le età e sviluppare il senso di cittadinanza attiva mettendo in moto la creatività.
La mostra itinerante “COMUNINTOUR: viaggio alla scoperta dei beni comuni” è inserita nel percorso di FORMAZIONE ANIMATORI CULTURALI AMBIENTALI del CTG di Salerno e provincia. COMUNINTOUR è una campagna di comunicazione sociale avviata nel 2015 da una rete di Associazioni, con il sostegno del Centro Servizi al Volontariato Sodalis di Salerno e ha già coinvolto i comuni di Pellezzano, Bracigliano, Nocera Inferiore, Baronissi, Vietri sul Mare, Nocera Superiore. La campagna costituisce un volano per il marketing territoriale, pur concentrandosi sull’obiettivo di creare RETI SOCIALI EMPATICHE fortemente operative a partire dal basso, ossia dall’ascolto dei singoli residenti affinché possano esprimere le loro idee di valorizzazione dei contesti socio-culturali e condividere il loro vissuto con istituzioni e associazioni. Per Salerno abbiamo puntato ad interrogarci sulla conoscenza delle zone collinari, con particolare riferimento a Rufoli Ogliara, caratterizzata dalla presenza della Fornace De Martino, maestri fornaciai dal 1479, del Museo Città Creativa e del Polo della Ceramica presso la ex scuola di Rufoli, sede dell’associazione HUMUS. L’inaugurazione di COMUNITOUR 2021 ha visto la presenza dell’assessore alla cultura del Comune di Salerno Antonia Willburger che ha espresso apprezzamento per l’impegno della rete sociale che si è creata intorno all’idea di Museo itinerante, che ben si affianca al progetto Salerno Musei in rete promosso dall’assessorato alla cultura e cofinanziato dalla Regione Campania.
In occasione dell’inaugurazione dell’allestimento presso Spazio Civico 23 è stato anche presentato il Progetto NAZIONALE del CTG “Le città ospitali”. ♥