Biografia

Antonio Genovesi, nato il 1° Novembre del 1713 a Salerno, precisamente a Castiglione -oggi in suo onore Castiglione del Genovesi- , è passato alla storia come fondatore della Prima Scuola di Economia Italiana, nonché come primo cattedratico di Economia Civile, con il suo Trattato “Lezioni di commercio o sia di Economia Civile” 1765-1767.

Antonio Genovesi, influenzato dai suoi studi teologici, è stato il primo ad approcciare in modo umanistico le discipline economico-scientifiche.

E’ stato pioniere della visione delle relazioni economiche di mercato come rapporti di mutua assistenza.

Il Genovesi definiva l’uomo un animale sociale, un animale che non può vivere da solo, ma destinato a relazionarsi ai suoi simili.

Riflettendo sulla dimensione della socialità, il Genovesi stabiliva che la legge della reciprocità fosse la legge principale su cui si reggeva la società civile. In questo suo pensiero, troviamo varie influenze, da Aristotele (con il suo concetto di relazionalità tra simili) a Smith (con il suo concetto di socialità dell’essere umano), ma il genio del Genovesi non si ferma alla rielaborazione delle teorie dei suoi predecessori. Il luminare campano non intende solo evidenziare la natura altruista dell’essere umano, al Genovesi interessa sottolineare maggiormente la reciprocità dell’altruismo umano. Nelle “Lezioni”, infatti, leggiamo: “Io vorrei vedere un uomo pienamente disinteressato. Quest’uomo mi pare che dovess’essere men che un uomo; perché egli dovrebbe esser un uomo senza niuno di quei principali istinti comuni della natura umana: 1. Istinto che porta a conservare l’esistenza. 2. Istinto che porta a cercare il comodo. 3. Istinto di distinguersi. Ora un uomo di questa fatta sarebbe un animale come il mommout tanto cercato da’ Moscoviti, come una sfinge egizia, come un’araba fenice”(Lezioni, cit., II, cap. XIII, § 24, nota l).

Questa è stata giudicata tra le pagine economiche più belle scritte dal Genovesi, dedicata ad un tema assolutamente innovativo in campo economico. Oltre al tema della reciprocità o mutua assistenza, l’approccio antropologico-economico del Genovesi lo porterà ad affrontare temi altrettanto cruciali nella società civile come quelli della fiducia e della felicità pubblicaIn questa prospettiva le “Lezioni di economia civile” del Genovesi rappresentano una riflessione accorata sulla dimensione etica della vita civile. Una riflessione ripresa ed approfondita da molti studiosi sino ai giorni nostri. Un patrimonio di idee innovative e di valori intramontabili da trasmettere alle nuove generazioni.